Il Filo del Vino

Share

Filo del vino, a Torrecuso arrivano i buyer stranieri

Il Quaderno del 08/06/2015

Il Comune di Torrecuso, nell’ambito del progetto “Il Filo del Vino”, realizzato con il contributo del PSR Campania 2007/2013, Asse 4 Approccio Leader misura 41 – Sottomisura 413 del PSL Taburno, Misura 313, realizza nei giorni 9 e 10 giugno una missione incoming di operatori esteri del settore vino opportunamente selezionati.

Promuovere la conoscenza e l’internazionalizzazione dei prodotti di qualità del territorio e più nello specifico la produzione enologica. È questo l’obiettivo dell’iniziativa promossa dal Comune di Torrecuso, vero quella che è la sua più importante risorsa.

Martedì 9 giugno, presso la Sala del Gusto del Comune di Torrecuso si aprirà con un convegno introduttivo in cui, dopo i saluti del sindaco di Torrecuso Erasmo Cutillo, del Presidente del GAL Taburno Mario Grasso e del Presidente della CCIAA Benevento Antonio Campese. Ad illustrare il progetto e presentare il territorio alla delegazione estera ci penseranno Nicola Matarazzo, Direttore del Consorzio Tutela Vini Sannio e Silvana Fico, Presidente dell’Associazione Intercooper.

I lavori proseguiranno, a partire dalla 11.30, con gli incontri d’affari one to one tre le cantine e i buyer stranieri. Le visite aziendali che si terranno l’indomani, mercoledì 10 giugno, saranno l’occasione per far conoscere direttamente agli operatori esteri il territorio, il contesto produttivo e organizzativo che è dietro al pregiato prodotto finale.
Numerosi gli operatori esteri selezionati, che provengono da Polonia, Svizzera e Serbia. Tante anche le cantine del territorio che hanno aderito: Cantine Iannella, Cantine Tora, Azienda Falluto, Fattoria la Rivolta, Fontanavecchia, i Colli del Sannio, il Poggio, la Fortezza, Terre d’Aglianico, Torre A Oriente e Torre dei Chiusi. 

Share
Facebook